Una buona alimentazione...

photo 147255562 e19c4ce83a tUna buona alimentazione sta alla base del benessere dei nostri cani. In questa sede mi limiterò a dare solo le indicazioni fondamentali. In commercio esistono mangimi umidi e secchi di ottima qualità, studiati per garantire un adeguato apporto nutrizionale.

Nella somministrazione di questi alimenti è importante seguire le dosi consigliate. I mangimi secchi possono essere di vario tipo, vanno somministrati senza l’aggiunta di altri alimenti o integratori e vengono divisi secondo le necessità nutrizionali: "Puppy", specifici per cuccioli, con proteine, sali minerali e vitamine adatti a garantire un corretto sviluppo scheletrico e delle masse muscolari; “Adult”, indicati per cani adulti che svolgono una normale attività fisica; “Premium”, con contenuto proteico più alto , indicati per cani che svolgono un’intensa attività fisica e per cagne in allattamento e, infine, “Light” o “Senior” a basso contenuto proteico, sono indicati per cani con problemi di sovrappeso o anziani.

I mangimi umidi sono sicuramente piu’ appetibili ma hanno un contenuto d’acqua maggiore, quindi per ottenere e mantenere lo stesso livello nutrizionale dei secchi, vanno forniti in quantità maggiore. Una cosa importante: un prezzo basso non garantisce mai un buon alimento soprattutto riguardo al contenuto nutrizionale. Quanto all’alimentazione “casalinga”, in questa sede diciamo soltanto che per evitare stadi carenziali o eccessi è preferibile parlare con un medico veterinario che secondo il peso, la razza e lo stato attitudinale del vostro Pet vi darà le giuste dosi alimentari. Certo è che esistono alimenti che non vanno mai dati, come: gli avanzi di cucina che oltretutto sono spesso speziati, conditi e piccanti, ossa (mai e di nessuna specie) a riguardo vorrei ricordare che in natura i predatori dopo aver mangiato le interiora e la carne lasciano le ossa; carne di maiale e insaccati , formaggi fermentati.

Ricordarsi anche di non esagerare con i farinacei per evitare l’eccessiva fermentazione, dolciumi e frutta secca. Ancora, perché si sappia, cipolle o cavoli contengono un enzima (disolfuro di n-propile) che distrugge i globuli rossi circolanti causando anemia.

Infine, la cioccolata è molto pericolosa in quanto contiene una sostanza chimica (Teobromina) che può risultare tossica per il cane che la metabolizza molto lentamente.

Bisogna ricordare che il medico veterinario sarà sempre il punto di riferimento per stabilire la quantità e la qualitò del cibo da somministrare correttamente ai vostri adorabili animaletti a quattro zampe.

 

 

 

Joomla templates by a4joomla